7 > 13 febbraio 2016
NARRAZIONI AFROPOLITANE
Residenza artistica sui fenomeni migratori
A cura di Andrea Ciommiento, Arianna Carrer, Eugenio Papalia

Domenica 7 febbraio 2016 | H 10.30 > 18.30
Afropolitan LAB | Laboratorio teatrale gratuito (iscrizioni entro il 3 febbraio)

Sabato 13 febbraio 2016 | H 18.30
Presentazione studio teatrale e proiezione videoreportage

PRESENTAZIONE

La residenza artistica “Narrazioni afropolitane”, a cura di Andrea Ciommiento (regista e autore), Arianna Carrer (mediatrice interculturale) ed Eugenio Papalia (attore), avvierà un periodo di creazione ospite della Fondazione Sipario Toscana ONLUS con la proposta di un laboratorio teatrale intensivo aperto a tutti gli interessati (domenica 7 febbraio 2016, dalle 10.30 alle 16.30) sulle tematiche dei flussi migratori, delle identità miste e dell’appartenenza culturale intrecciando il punto di vista europeo al fenomeno delle migrazioni.

Durante il laboratorio sarà proposto un lavoro pratico di creazione collettiva a partire da materiali scritti, video e fotografici raccolti nelle sessioni laboratoriali precedenti in Francia, Italia e Africa. Le molteplici narrazioni permetteranno di ridefinire il teatro come spazio multitasking di condivisione e inclusione sociale su tematiche strettamente contemporanee.

A distanza di una settimana i curatori condivideranno un nuovo momento d’apertura per sabato 13 febbraio 2016 alle 18.30, con la presentazione di “Maschere bianche”, mise en espace (studio teatrale) nato dai diari di viaggio e la proiezione video di “Partir pour l’Europe, rester pour l’Afrique”, videoreportage realizzato in Africa con il sostegno dell’Alliance Franco-Sénégalaise.

APPROFONDIMENTI

Domenica 7 febbraio 2016 | H 10.30 > 16
AFROPOLITAN LAB | LABORATORIO DI CREAZIONE TEATRALE
A cura di Andrea Ciommiento, Eugenio Papalia e Arianna Carrer

Rivolto a tutti gli interessati e interessate: non è richiesta esperienza teatrale

PRESENTAZIONE
Afropolitan LAB è un laboratorio di creazione teatrale sulle identità miste, i flussi migratori e l’appartenenza culturale. La giornata prevista sarà l’occasione per lavorare in gruppo sulle tematiche che uniscono il punto di vista europeo al fenomeno delle migrazioni.

La metodologia proposta fa riferimento al ciclo di laboratori EduScé LAB condotti dal 2013 ad oggi in Italia e all’estero dal regista e autore Andrea Ciommiento, in luoghi come Officine Creative Ansaldo (Milano), Teatro dell’Orologio (Roma), Master Teatro nel Sociale – Sapienza Università (Roma), Istituto di Cultura Italiana (Bruxelles). Nel 2015 Afropolitan LAB è stato ospitato in Francia (Festival Interculturel Paris 8), Sénégal (Alliance Franco-Sénégalaise Ziguinchor) e Italia (Festival Through Landscape Udine / Ospiti in Arrivo Udine / AST Torino).

L’iscrizione prevede l’invio di una mail entro 3 febbraio 2016 a formazione.pampana@lacittadelteatro.it con: NOME, COGNOME, ETA’, CODICE FISCALE (per assicurazione), BREVISSIMA PRESENTAZIONE INFORMALE.
Sono richiesti penna/taccuino o computer portatile, vestiti comodi.

Info:
Ornella Pampana formazione.pampana@lacittadelteatro.it 050/6205732 (lun-ven 9.30-15.30)

Sabato 13 febbraio 2016 | H 18.30 > 19.30

Studio teatrale – mise en espace
MASCHERE BIANCHE
con Eugenio Papalia
drammaturgia Irene Von Dorigotti, Andrea Ciommiento, Arianna Carrer
regia Andrea Ciommiento

I bianchi atterrano in Africa. Dal primo scalo incontreranno le stesse sembianze dell’Europa con sciami di gente, insegne luminose e città pregne di luce elettrica. Quella che vedono non è l’Africa che si aspettano: banche, centri commerciali e acciaio si mischiano al traffico delle strade, eppure la gente si affanna trasportando tutto in testa. I bianchi cercano l’esotico e il primitivo ritrovandosi a bere Coca-Cola. Ma cosa rimane ordinatamente nero e bianco in questo continuo flusso di economie, persone e interessi?

Lo spettacolo sviluppa una drammaturgia nata dai diari di viaggio e dalle testimonianze raccolte tra Europa e Africa all’interno del progetto internazionale Afropolitan LAB.

Proiezione videoreportage
PARTIR POUR L’EUROPE, RESTER POUR L’AFRIQUE
di Andrea Ciommiento e Arianna Carrer
con il sostegno dell’Alliance Franco-Sénégalaise
lingua FRA / sottotitoli ITA

Partire per l’Europa o restare per l’Africa? Studenti, giovani artisti, cantastorie (“griot”) della tradizione popolare, donne impegnate nelle trasformazioni agricole e bambini dei “villages” compongono una mappatura sociale eterogenea per raccontare il punto di vista di chi non è mai partito dal continente africano.
Il videoreportage esplora le narrazioni legate ai flussi migratori e alle identità miste all’interno del progetto internazionale Afropolitan LAB che ha visto il sostegno dell’Alliance Franco-Sénegalaise nell’ospitalità di laboratori teatrali e nella raccolta di videointerviste in Sénégal al confine con la Gambia e la Guinea Bissau, nel cuore occidentale dell’Africa Nera.