DANNUNZIO SEGRETO

EDOARDO SYLOS LABINI

D’ANNUNZIO SEGRETO di Angelo Crespi

regia Francesco Sala
Siamo nelle stanze del Vittoriale negli ultimi anni di vita di d’Annunzio. Gabriele di giorno è vivo, ironico, sprezzante, gioca in modo perverso con le sue amanti le intrattiene, le manipola, le aizza l’una contro l’altra, progetta nuove imprese. Di notte intesse un lungo e poetico dialogo, con l’unica donna che lo ha amato e che lui ha amato ma che ora non c’è più: il mito Eleonora Duse.Tra amore e grande letteratura, gelosie e tradimenti arriva a teatro Il Vate degli italiani come non l’avete visto mai.