domenica 24 febbraio 2019 ore 17

Pilar Ternera / NTC

IL PRINCIPE CANARINO

Seconda tappa da “Fiabe Italiane” di Italo Calvino
testo e regia di Francesco Cortoni
con Silvia Lemmi, Marco Fiorentini e Giacomo Masoni
oggetti di scena Francesca Lombardi
costumi di scena Giordana Vassena
luci e audio Gabriele Bogi

La fiaba narra di una principessa rinchiusa dalla matrigna in una grande torre che non può ncontrare nessuno se non le dame di corte messe dalla matrigna per controllare la ragazza. Un giorno sotto la torre passa un bel principe vestito di giallo. I due si vedono e sono affranti per l’impossibilità di potersi incontrare da vicino. Una vecchia maga che passa di li, regala alla principessa un libro che ha il potere, se sfogliato in un verso, di trasformare il principe in canarino e, sfogliato nell’altro verso, di farlo tornare uomo.

Il Principe e la Principessa possono in questo modo abbattere le barriere e le distanze. Un giorno, tuttavia, la matrigna si accorge del fatto e, a insaputa della principessa, mette degli spilloni sul davanzale dove il Principe era solito “atterrare”. Quest’ultimo si ferisce a morte dando la colpa alla Principessa che dopo varie avventure riesce a salvarlo e a dimostrare la sua innocenza. La fiaba finisce con il matrimonio tra il Principe e la Principessa che diventa la nuova regnante e condanna la matrigna.

La nuova produzione “Il Principe Canarino” prosegue l’indagine della compagnia Pilar Ternera sulle fiabe Italiane. Il progetto nasce dalla volontà di indagare il ricco patrimonio fiabesco Italiano per farlo conoscere alle nuove generazioni e all’infanzia. Molto spesso i bambini conoscono fiabe universali come Cenerentola, Hansel e Gretel, Biancaneve e tante altre, ignorando, tuttavia, altrettante bellissime fiabe nate nel nostro paese che non hanno nulla da invidiare alle narrazioni fantastiche di altri paesi.

Dai 4 anni

Acquista biglietti online