Le nuvole

venerdì 23 novembre 2018 – ore 10

teatro d’attore • dai 13 anni

Fondazione Sipario Toscana onlus
Centro di Produzione Teatrale

LE NUVOLE

di Aristofane

traduzione Raffaele Bernini, Pablo Maria Borgialli, Leon Battista Borsano, Nicolò Campodonico, Sofia Casini, Marco Catrambone, Alessandra D’Antonio, Edoardo Galfré, Mario Mascioletti, Bianca Mazzinghi Gori, Francesco Morosi, Margherita Nimis, Ilaria Ottria, Leyla Ozbek, Antonio Papapicco, Camillo Carlo Pellizzari, Camilla Poloni, Flavio Santini, Silvia Speriani
con Annamaria Azzarone, Nicola Barbagli, Marco Bei, Carlo Daffonchio, Giorgio Di Domenico, Giorgio Motisi, Alessandra Mulè, Maxime Potier, Marcello Reggiani, Irene Saggese, Marco Signori, Silvia Speriani
musiche originali Fabio Ferri, Guglielmo Nocera eseguite da Ugo Bindini (pianoforte), Fabio Ferri (chitarra elettrica)
regia Alessandro Maggi
aiuto regia Francesco Morosi

Un padre di famiglia non dorme la notte per far quadrare i conti: è Strepsiade, rovinato dai debiti contratti dal figlio Fidippide, grande appassionato di cavalli. Ma Strepsiade ha un’idea: in città esiste una scuola, il Pensatoio, dove si impara a vincere in ogni disputa, anche quando si ha torto marcio. Se imparasse a maneggiare il Discorso Peggiore, per cui la verità non esiste e si può dire tutto e il contrario di tutto, potrebbe avere la meglio in tribunale, e non pagare i suoi creditori. Socrate, il capo della scuola, lo inizierà alle conoscenze dei pensatori e alle loro nuove divinità, le Nuvole.

Ma persino loro dovranno ammettere di aver fatto un buco nell’acqua: Strepsiade è troppo rimbambito per imparare alcunché. Sarà allora il giovane Fidippide a fare la conoscenza dei due Discorsi, il Migliore e il Peggiore, e a ricevere l’educazione di Socrate. Per Strepsiade sembra un trionfo. Ma non è tutto oro quello che luccica…

Una commedia ferocemente morale. Sotto una parvenza ridicola, le Nuvole presentano un dilemma etico fondamentale: che cos’è la conoscenza? Un patrimonio di valori condivisi oppure uno strumento privo di contenuti, da utilizzare in qualsiasi occasione e per qualsiasi finalità?