Category

Uncategorized

Uncategorized

LO FACETO COMEDIARE concorso teatrale per compagnie amatoriali

teatro amatoriale

Concorso “Lo faceto comediare”

Richiesta di partecipazione entro il 17 maggio 2013

In palio l’allestimento completo di una commedia di Machiavelli alla Città del teatro

 

CASCINA (ven, 10 maggio 2013). In occasione della manifestazione dedicata al Rinascimento che si terrà a Cascina nel periodo estivo, il Comitato per la valorizzazione di Cascina e del suo territorio organizza il concorso per teatro amatoriale “Lo faceto comediare”, che offrirà l’opportunità alla compagnia vincitrice di presentare l’allestimento completo di una commedia di Machiavelli presso La città del teatro di Cascina nell’autunno 2013. Le commedie prescelte per l’allestimento sono “La mandragola” e la “Clizia”. Ogni compagnia potrà scegliere indifferentemente l’uno o l’altro testo.

 Entro il 17 maggio 2013, le compagnie interessate a partecipare dovranno far pervenire alla giuria del concorso (che sarà composta da quattro esperti del settore e il cui giudizio sarà insindacabile) la seguente documentazione: il curriculum della compagnia con tutti i dati utili (responsabile, numero di codice fiscale o partita Iva, ecc.);        il progetto complessivo di allestimento (lunghezza 2 cartelle, circa 3mila caratteri) relativo alla commedia prescelta. Il materiale destinato alla giuria dovrà essere inviato all’indirizzo e-mail: formazione@lacittadelteatro.it.

 Entro il 17 maggio 2013 ogni compagnia dovrà inoltre richiedere telefonicamente alla responsabile organizzativa (Annastella Giannelli tel. 050 3142344), pena l’esclusione, un appuntamento con la giuria, da fissare il 18 o il 19 maggio 2013. Per l’occasione le compagnie dovranno preparare una breve presentazione del progetto della durata di 5 minuti.

 

Il 19 maggio 2013, al termine degli incontri, la giuria selezionerà sei progetti ammissibili. Le compagnie scelte potranno presentare un estratto del proprio spettacolo (10 minuti) in una giornata dedicata il 19 giugno 2013. Tra le sei proposte, la giuria provvederà a fare un’ulteriore selezione individuando i tre spettacoli che potranno accedere alla fase finale. Ai tre progetti finalisti verranno assegnati: un premio di 300 euro (a titolo di rimborso spese) e un tutor professionista che seguirà il progetto fino alla serata del debutto, durante la manifestazione rinascimentale, quando le tre compagnie presenteranno dal vivo il proprio spettacolo ultimato (della durata massima di 20 minuti).

 Una seconda giuria, composta da esperti e da cittadini, sceglierà la pièce migliore, decretando così  la compagnia vincitrice del concorso, alla quale sarà offerto l’allestimento completo dell’opera presso la sala piccola della Città del teatro, nell’autunno 2013. In quell’occasione La città del teatro metterà a disposizione gli impianti e il personale tecnico, mentre le altre spese di allestimento saranno a carico della compagnia. La compagnia vincitrice, infine, ad allestimento compiuto, avrà diritto ad un rimborso spese documentato pari a ulteriori 300 euro. (dp)

Uncategorized

AMBIENTE ED ENERGIA Concorso di idee per Cascina sostenibile: LA TUA IMPRONTA. Quattro le categorie di gara: musica, teatro, grafica e graffiti. Domande entro il 17 maggio

AMBIENTE ED ENERGIA
Concorso di idee per Cascina sostenibile
Il Comune premia la creatività legata alla riduzione dell’inquinamento da CO2
Quattro le categorie di gara: musica, teatro, grafica e graffiti. Domande entro il 17 maggio

 Il Comune di Cascina lancia il concorso di idee “La tua impronta” sul tema dell’energia sostenibile. In palio ci sono quattro premi da 250 euro per chi saprà realizzare la migliore impronta grafica, la migliore impronta graffittara, la migliore impronta teatrale e la migliore impronta musicale ispirate al tema dell’ambiente e dell’utilizzo delle energie rinnovabili.

Le immagini, i suoni e le parole vincitrici accompagneranno le attività e le iniziative che il Comune di Cascina organizzerà per promuovere la propria adesione al Patto dei sindaci, il principale movimento europeo che vede coinvolte le autorità locali ad aumentare l’efficienza energetica e l’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili nei rispettivi territori. I firmatari del patto intendono raggiungere e superare l’obiettivo europeo di riduzione del 20% delle emissioni di anidride carbonica entro il 2020. Attualmente hanno firmato il patto oltre 4mila sindaci in tutta Europa, di cui oltre 2mila sono italiani, per un totale di oltre 166 milioni di cittadini rappresentati.

Il Comune di Cascina firmerà il patto il 24 giugno 2013 a Bruxelles, impegnandosi a preparare un inventario di base delle emissioni e a presentare, entro l’anno successivo alla firma, un piano d’azione per l’energia sostenibile, in cui saranno delineate le azioni principali da intraprendere.

Poiché è fondamentale che le finalità del patto siano condivise anche da tutti gli attori del territorio, il Comune sta predisponendo una campagna di informazione e di coinvolgimento indirizzata ai cittadini, alle associazioni, agli enti, alle imprese. Il concorso di idee “La tua impronta” rientra in questa azione.

Il concorso è aperto ai soggetti individuali, alle associazioni e alle società residenti o aventi sede nella provincia di Pisa. Ogni partecipante potrà concorrere per una sola delle quattro categorie individuate: grafica, musica, teatro e graffiti.

Per partecipare occorre far pervenire entro le ore 13 di venerdì 17 maggio 2013, all’Ufficio protocollo del Comune di Cascina (corso Matteotti 90) il materiale in formato digitale e in busta chiusa, secondo le specifiche previste dal bando.

Il bando è disponibile sul sito internet del Comune di Cascina al link e all’Ufficio relazioni con il pubblico

 

Uncategorized

Giovedì 9 maggio ore 21 PICCOLA CONFERENZA SULLA COMICITA’ #3 con Katia Beni, Anna Meacci e gli allievi

La Città del Teatro giovedì 9 maggio ore 21.00

PICCOLA CONFERENZA SULLA COMICITÀ #3

con gli allievi del laboratorio COMICI SENZA FRONTIERE sostenuti da Katia Beni e Anna Meacci.

 “La più inutile delle giornate è quella in cui non si è riso” Nicholas De Chamfort

 

Un viaggio nel comico attraverso tutte le sue sfumature, una carrellata di personaggi e un fluire di storie, la sfida di analizzare il comico in tutte le sue forme: ridere, sorridere, riflettere… Un’occasione per conoscere i meccanismi della comicità.

Piccola conferenza sulla comicità arriva al suo terzo ed ultimo appuntamento, giovedì 9 maggio alle 21 alla Città del Teatro. Sulla scena nuovi brani, scritti, elaborati e interpretati da Marialetizia Cardelli, Beatrice Delli, Simone Di Sacco, Gianni Ferdani, Vittorio Gori, Stefania Mazzanti, Valentina Moretti, Selene Nannicini, Federica Taccini, Elvira Todaro, Gabriele Zeetti, sostenuti ed ispirati da Katia Beni e Anna Meacci.

Gli aspiranti autori/attori sono allievi del laboratorio COMICI SENZA FRONTIERE a cura di Katia Beni e Anna Meacci,, inauguratosi, insieme ad altri corsi sulla formazione attoriale, lo scorso ottobre alla Città del Teatro e che sarà replicato la prossima stagione.

Biglietti intero 7 euro – ridotto/studenti/inoccupati 5 euro

prenotazioni al 345.8212494 valentina.grande@lacittadelteatro.it

 

 

Uncategorized

venerdì 10 maggio ore 21.00 Teatro Rossini LISCIAMI con Andrea Kaemmerle e I Gatti Mézzi. Dalle 19 aperitivo bio veg a km zero.

di Andrea Kaemmerle

Un progetto di Guascone Teatro ed i Gatti Mézzi

con Andrea Kaemmerle, Tommaso Novi e Francesco Bottai

Cosa succede se un padre musicista di liscio ha due figli scapestrati suonatori di jazz? E se organizza loro una tournèe nelle balere? Scopritelo venerdì 10 maggio alle ore 21 al Teatro Rossini di Pontasserchio per l’ultimo appuntamento della nostra stagione serale.

 Accadde una sera, in una pausa bivacco, tra affreschi ed ironie altissime in salsa pisana e scorribande balcaniche , che ci siamo confessati una immensa ed un po’ sospetta attrazione per i manifesti pubblicitari del “Liscio”, per quelle donne felliniane, truccatissime ed ammiccanti alla maniera antica. Ma in fondo anche per quegli uomini dalle 13 tastiere, litri di tinture per capelli e boschi di gilet , possessori magnanimi di furgoni ammaccati e mogli dalle cosce immense. Lo spettacolo è un omaggio staordinariamente comico alla cultura popolare di feste patronali, sagre ed altre mille iniziative che da secoli abbelliscono l’Italia e riempiono i suoi muri con promesse di gigantesco divertimento ipotecato nei sorrisi di bellone dai nomi improbabili. Che si discenda da ex partigiani o camerati, magari da incerti “cameragni”, è sicuro che i nostri geni arrivano da nonni, zii e cugini decisamente ballerini tirati su a salsicce e vin rosso. Spettacolo brillante e sagace, girandola impazzita di personaggi trasognati e buffoneschi, cocktail di canzoni, sberleffi, scherzi improvvisazioni e poetici tuffi nella dolcezza.

 Biglietti intero 15 euro, ridotto 13 euro, studenti/inoccupati 10 euro – gradinata 10 euro

prenotazioni valentina.grande@lacittadelteatro.it oppure al 345.8212494

 

 APERITIVO A TEATRO: Lo spettacolo sarà preceduto, dalle 19 alle 20.30 da un aperitivo vegetariano con prodotti locali biologici a cura dell’Associazione La Stellaria. 

Menu del 10 maggio

Insalata di miglio, carote, mandorle e erbe aromatiche, Carpaccio di zucchine alla menta, Salsa di barberosse e formaggio fresco, Salsa alla cipolla caramellata, Gallettine di mais con salsa piccante, Cazzottini, Schiacciatine fatte in casa, verdure di stagione, vino e succhi.

Gli aperitivi sono aperti a tutti, non solo agli spettatori, ed hanno un costo di 5 euro.

Close