Tag

compagnia

Uncategorized

LO FACETO COMEDIARE concorso teatrale per compagnie amatoriali

teatro amatoriale

Concorso “Lo faceto comediare”

Richiesta di partecipazione entro il 17 maggio 2013

In palio l’allestimento completo di una commedia di Machiavelli alla Città del teatro

 

CASCINA (ven, 10 maggio 2013). In occasione della manifestazione dedicata al Rinascimento che si terrà a Cascina nel periodo estivo, il Comitato per la valorizzazione di Cascina e del suo territorio organizza il concorso per teatro amatoriale “Lo faceto comediare”, che offrirà l’opportunità alla compagnia vincitrice di presentare l’allestimento completo di una commedia di Machiavelli presso La città del teatro di Cascina nell’autunno 2013. Le commedie prescelte per l’allestimento sono “La mandragola” e la “Clizia”. Ogni compagnia potrà scegliere indifferentemente l’uno o l’altro testo.

 Entro il 17 maggio 2013, le compagnie interessate a partecipare dovranno far pervenire alla giuria del concorso (che sarà composta da quattro esperti del settore e il cui giudizio sarà insindacabile) la seguente documentazione: il curriculum della compagnia con tutti i dati utili (responsabile, numero di codice fiscale o partita Iva, ecc.);        il progetto complessivo di allestimento (lunghezza 2 cartelle, circa 3mila caratteri) relativo alla commedia prescelta. Il materiale destinato alla giuria dovrà essere inviato all’indirizzo e-mail: formazione@lacittadelteatro.it.

 Entro il 17 maggio 2013 ogni compagnia dovrà inoltre richiedere telefonicamente alla responsabile organizzativa (Annastella Giannelli tel. 050 3142344), pena l’esclusione, un appuntamento con la giuria, da fissare il 18 o il 19 maggio 2013. Per l’occasione le compagnie dovranno preparare una breve presentazione del progetto della durata di 5 minuti.

 

Il 19 maggio 2013, al termine degli incontri, la giuria selezionerà sei progetti ammissibili. Le compagnie scelte potranno presentare un estratto del proprio spettacolo (10 minuti) in una giornata dedicata il 19 giugno 2013. Tra le sei proposte, la giuria provvederà a fare un’ulteriore selezione individuando i tre spettacoli che potranno accedere alla fase finale. Ai tre progetti finalisti verranno assegnati: un premio di 300 euro (a titolo di rimborso spese) e un tutor professionista che seguirà il progetto fino alla serata del debutto, durante la manifestazione rinascimentale, quando le tre compagnie presenteranno dal vivo il proprio spettacolo ultimato (della durata massima di 20 minuti).

 Una seconda giuria, composta da esperti e da cittadini, sceglierà la pièce migliore, decretando così  la compagnia vincitrice del concorso, alla quale sarà offerto l’allestimento completo dell’opera presso la sala piccola della Città del teatro, nell’autunno 2013. In quell’occasione La città del teatro metterà a disposizione gli impianti e il personale tecnico, mentre le altre spese di allestimento saranno a carico della compagnia. La compagnia vincitrice, infine, ad allestimento compiuto, avrà diritto ad un rimborso spese documentato pari a ulteriori 300 euro. (dp)

Close