Città del Teatro
seguici su:
HomeFormazione e ProgettiScuole e Università

Scuole e Università

Scuole

TRA IMMAGINE E SGUARDO
a cura di Marzia Maestri

Due moduli dedicati agli insegnanti per leggere il teatro attraverso la pratica del racconto e della crossmedialità dei linguaggi, in particolare dello spettacolo dal vivo.
Il percorso, costruito da una figura professionale specializzata insieme alla Città del Teatro, nasce in parallelo al cartellone dedicato ai ragazzi delle scuole di ogni ordine e grado. Gli spettacoli in programma diventano così strumento di concreto apprendimento e riscontro della multidisciplinarietà dei linguaggi.
Il primo modulo è articolato in quattro incontri di due ore ciascuno all'interno della scuola stessa con insegnanti e classi insieme.
Il lavoro in aula con i ragazzi e insegnanti mette al centro proprio il "modo di comunicare", per offrire una prima alfabetizzazione, un grado zero del linguaggio digitale. Le analisi dei testi, le esperienze, le "traduzioni" presentate, prenderanno spunto da alcuni spettacoli scelti da La Scuola va a Teatro, a cui le classi assisteranno in teatro.
Il secondo modulo, un approfondimento solo rivolto agli insegnanti, comprende un ciclo d'incontri formativi in teatro: un appuntamento a settimana di almeno due ore, da gennaio a aprile, dove il lavoro proposto spazia dalla nascita del cinema alla new media art, passando per il teatro come zona di presa di coscienza e attivazione del corpo, che in questo ambito è i soggetto che risente più del "sviluppo" dei nuovi linguaggi:

Per entrambi i moduli sono previsti i materiali redatti dal formatore e messi a disposizione dei partecipanti.
E' possibile frequentare uno o entrambi i moduli.

Marzia Mestri
Laureata in Lettere Moderne all'Università degli Studi di Pisa, con indirizzo Cinema, Musica, Teatro. Lavoro nel campo di Comunicazione e Media e nella produzione di video (riprese e montaggio). Ho sempre amato l'insegnamento e, quando ho potuto farlo per brevi moduli di tuto raggio, ne sono stata entusiasta. Mi piacerebbe davvero molto che questo splendido settore diventasse la mia occupazione principale.
Organizzatrice teatrale, progettista di eventi per lo spettacolo; videomaker; graphic designer. Operatrice di ripresa e montaggio