Città del Teatro
seguici su:
HomeProgrammazioneDettaglio Evento

Dettaglio Evento

PRENOTA

Pilar Ternera

il principe canarino

La Scuola va a Teatro

tratto da Fiabe Italiane di Italo Calvino
regia e testo di Francesco Cortoni
con Silvia Lemmi, Francesco Cortoni e Marco Fiorentini
costumi e oggetti di scena Giordana Vassena e Francesca Lombardi
luci Filippo Conti


La fiaba narra di una principessa rinchiusa dalla matrigna in una grande torre che non può incontrare nessuno se non le dame di corte messe dalla matrigna per controllare la ragazza. Un giorno sotto la torre passa un bel principe vestito di giallo. I due si vedono e sono affranti per l’impossibilità di potersi incontrare da vicino. Una vecchia maga che passa di li, regala alla principessa un libro che ha il potere, se sfogliato in un verso, di trasformare il principe in canarino e, sfogliato nell’altro verso, di farlo tornare uomo. Il Principe e la Principessa possono in questo modo abbattere le barriere e le distanze. Un giorno, tuttavia, la matrigna si accorge del fatto e, a insaputa della principessa, mette degli spilloni sul davanzale dove il Principe era solito “atterrare”. Quest’ultimo si ferisce a morte dando la colpa alla Principessa che dopo varie avventure riesce a salvarlo e a dimostrare la sua innocenza. La fiaba finisce con il matrimonio tra il Principe e la Principessa che diventa la nuova regnante e condanna la matrigna.

teatro d'attore
dai 4 ai 10 anni
durata 55’
sala piccola

Controllo del Green Pass: in occasione delle repliche de La Scuola va a Teatro, per accedere a teatro non sarà più richiesto il Green Pass alle studentesse e agli studenti sopra i 12 anni.
Rimane invece ancora in vigore la verifica del Green Pass per le professoresse e i professori che accompagnano la classe.
La novità è stata introdotta con la legge di conversione del 19 novembre 2021, n. 165, che modifica il decreto-legge del 21 settembre 2021, n. 127.
Orari di programmazione:
La Scuola va a Teatro
PRENOTA
La Scuola va a Teatro
PRENOTA
 

La Fondazione Sipario Toscana Onlus è sostenuta da